A hero is someone who has given his or her life to something bigger than oneself.
Joseph Campbell


Questo blog è il blog di un viaggio.


Nel momento in cui i viaggi, per come li abbiamo sempre intesi, non sono ancora possibili, ho pensato che fosse interessante sperimentare un viaggio di altro tipo.


Il viaggio dell’eroe. E dell’eroina.


È il viaggio di ognuno di noi.


Ho deciso di iniziare questo progetto a tappe, dove narrazione e consapevolezza di sé si incontrano, perché la comunicazione, insieme alla lettura delle persone e delle situazioni “on the spot” è ciò che mi riesce meglio. Sono i doni più importanti che ho ricevuto alla nascita e gli strumenti d’elezione attraverso cui mi connetto con l’Universo.



Ci sono un po’ di strumenti nella mia cassetta degli attrezzi: ho un master in Scrittura e Storytelling, studi decennali di comunicazione, intelligenza emotiva e crescita personale, una pratica quotidiana di tecniche di meditazione, visualizzazione creativa, discipline orientali, Mindfulness.


Ma, soprattutto un approccio curioso, da buona multipotenziale, che mi porta a utilizzare tutto ciò che incontro nel mio cammino in maniera trasversale e interconnessa.


Per questo cercherò di rendere i miei post un’esperienza multisensoriale fatta di parole scritte, ma anche di musica, profumi e sapori.


Per me, però, è importante anche ricordare che tutto ciò che scriverò è frutto della mia esperienza, di sperimentazione in un campo –quello di un certo tipo di spiritualità e del wellbeing - in cui gli unici dati che possono essere prodotti si riconducono a conoscenza diretta ed empirica.



Ho dei maestri che mi hanno insegnato, infatti, un’unica verità: non credere a niente, sperimenta tutto.

Ed è precisamente quello che faccio ogni singolo giorno, da anni.

Per questo non propongo assiomi, ma spunti di riflessione. Frutto di esperienze e di una metodologia che per me funziona. E che mi piacerebbe condividere perché, magari, funziona anche per chi mi legge.

Se posso cambiare in meglio la vita anche solo di una persona che leggerà le mie parole, se ci sarà anche solo una persona che si sentirà meno sola, o che troverà il coraggio di scegliere finalmente la vita che desidera, anziché accontentarsi di sopravvivere, avrò dato un senso ai miei doni.


Non per ego, per amore.


Pronti? Let's grow together :)


"Non credere a quello che hai sentito,

Non credere alle tradizioni che si tramandano da generazioni,

Non credere in nulla di cui si parli da molto tempo,

Non credere ad affermazioni scritte da un vecchio saggio,

Non credere nelle ipotesi,

Non credere nei maestri,

negli anziani, nelle autorità;

Ma se dopo attenta osservazione, analisi e pratica,

ciò è ragionevole e di beneficio a tutti,

accettalo e vivi d'accordo con esso"


Il Buddha

52 visualizzazioni0 commenti